Smart Working e VPN: l’importanza di avere una rete sicura

Mar 3, 2022 | Consulenza informatica

La pandemia ha accelerato molti processi e cambiato diversi aspetti della nostra vita, anche al lavoro. Il massiccio ricorso allo smart working è sicuramente uno di questi.

Ormai non si tornerà più indietro. Lo smart working è destinato a diventare una pratica comune in tantissimi uffici, più o meno grandi. 

Se si lavora in smart working il cloud è indispensabile, ma non è la sola tecnologia consigliata. In questo articolo vi spiegheremo perché è fondamentale dotarsi anche di una connessione VPN per smartworking.

Perché è necessaria una VPN in Smart Working

In molti si staranno chiedendo la VPN aziendale cos’è, come funziona e a cosa serve.

Come abbiamo visto in altri articoli, VPN è l’acronimo di Virtual Private Network e svolge il principale compito di garantire l’anonimato e la sicurezza in rete, garantendo anche una miglior esperienza utente. 

Dall’inizio del lockdown, in Italia, la domanda di VPN è aumentata del 57%, per poi assestarsi tra il 34% e il 53%, valori comunque superiori rispetto ai livelli pre pandemia. 

La domanda si è alzata esponenzialmente perché sempre più aziende hanno deciso di dotarsi di una connessione VPN per smart working.

Le reti VPN, infatti, sono molto utili per ottimizzare lo smart working aziendale. Hanno il compito di proteggere le informazioni online scambiate all’interno del network aziendale e consentono l’accesso solamente da device configurati e con credenziali personali.

Per questo motivo, la connessione VPN è uno strumento indispensabile per le aziende, al fine di rendere sicuri e protetti i documenti e i dati sensibili, specie quando i dipendenti non sono in ufficio. Si tratta di una scelta importante da intraprendere, soprattutto per aumentare la privacy della connessione e, al tempo stesso, monitorare gli accessi ai servizi aziendali.

Infatti, se ogni lavoratore in ufficio dispone di una postazione collegata alla rete aziendale, protetta da una serie di strumenti e soluzioni – software e hardware specifici, firewall, proxy, limitazione della navigazione web, messaggistica ed e-mail sicure e persino sistemi di antintrusione, non è semplice garantire la stessa protezione lavorando da casa.

Le reti VPN sono in grado di innalzare il grado di sicurezza della postazione remota, nonostante il dispositivo non si trovi “fisicamente” all’interno del network aziendale. 

Inoltre, con la connessione VPN si ha accesso completo ad Internet, questo perché grazie all’IP criptato non viene mostrata la reale posizione geografica del dispositivo. Può rivelarsi molto utile, ad esempio, per superare le restrizioni geografiche per sbloccare siti web, ma anche social come, ad esempio, TikTok o YouTube.

Sono altrettanto utili se si desidera dare accesso a utenti suddivisi per gruppi, o per connettersi in Paesi dove spesso le connessioni risultano bloccate, o comunque tenute sotto controllo come accade in Cina.

VPN per smart working: la sicurezza prima di tutto

Nonostante l’ampia diffusione del termine VPN, la conoscenza di questa tecnologia è generalmente limitata alle nozioni di base, senza comprendere fino in fondo benefici e rischi legati al suo utilizzo. 

Le aziende che dotano i propri dipendenti di tutti gli strumenti necessari per svolgere il proprio lavoro da casa spesso trascurano un aspetto fondamentale delle reti VPN per smart working: la sicurezza. 

Internet è per definizione una rete aperta, a cui tutti possono accedere, compresi hacker o malintenzionati. Questi soggetti sono facilitati nel loro “lavoro” se la rete è domestica, non protetta, e quindi facilmente violabile.

Lavorare in smart working, d’altronde, espone anche le aziende a una serie di rischi e imprevisti difficilmente gestibili. La connessione VPN smart working, quindi, dovrebbe essere uno strumento imprescindibile per ogni azienda, al fine di mantenere sicuri e integri file e documenti. 

Le reti VPN sono un grande alleato per la sicurezza delle informazioni perché, come abbiamo visto, protegge i dati di un’azienda rendendo invisibili i dati utente. Per farlo si utilizza la crittografia che nasconde i dati scambiati tra PC e server.

Le reti VPN sono così in grado di nascondere la cronologia di ricerca, i file scaricati, le attività online e i dati di geolocalizzazione in un tunnel privato. 

VPN e Cyber Security: i vantaggi

Non esiste un solo motivo per cui è bene dotarsi di una VPN smart working, ma possiamo affermare che, a livello generale, è sempre meglio averla che non averla.

A livello di sicurezza, invece, dotarsi di una VPN per smart working porta con sé numerosi vantaggi, tra cui:

    • Algoritmi crittografici robusti: i principali protocolli che creano le VPN utilizzano algoritmi crittografici molto robusti, ideali per la protezione dei dati. Ciò è valido sia per le tecnologie open source che per quelle paid.
    • Nascondere la modalità online: Una VPN è anche in grado di criptare tutto il traffico proveniente da un computer, nascondendo la modalità in cui si è “online”.
    • Blocco dei malware: Le reti private più efficaci sono anche in grado di rilevare eventuali malware e, soprattutto, di bloccarli.
    • Protegge i dati durante l’uso di una rete Wi-Fi pubblica: a tutti può capitare di dover utilizzare una rete Wi-Fi pubblica non protetta, in un bar o in uno spazio pubblico come una biblioteca. La VPN rende sicura la connessione a una rete Wi-Fi pubblica.
    • Accedere a qualsiasi contenuto: l’uso di una VPN è l’approccio migliore e più facile per sbloccare siti Web e contenuti online ad accesso limitato. Una rete privata virtuale permette di selezionare il Paese da cui si vuol accedere a Internet, aggirando facilmente le restrizioni del Paese in cui certi contenuti sono vietati.
    • Impedire il tracciamento degli ISP: il provider internet tiene traccia delle attività online e può condividere questi dati con inserzionisti, enti governativi e altre terze parti. La VPN impedisce agli ISP di tracciare l’attività online di un utente.
    • Protegge gli acquisti online: una VPN nasconde le operazioni bancarie, i numeri e le password, permettendo di fare acquisti online in modo privato e sicuro.
    • Protegge dalla discriminazione dei prezzi online: la discriminazione dei prezzi è la pratica di assegnare a prodotti o servizi prezzi diversi in base alla posizione geografica, all’uso che si fa di internet o alla piattaforma che si usa. Con una VPN, non avendo una dislocazione geografica precisa, questo non può accadere.

 

Se hai bisogno di una consulenza del nostro esperto o vuoi saperne di più sull’uso delle reti VPN smart working, non esitare a contattarci!

Sei già cliente?
RICHIEDI ASSISTENZA